lunedì 28 marzo 2016

Dalle Rose ai Rosoni. L'ornatissimo Manuale di Carlo Antonini architetto

Tavole pregevoli quelle di Carlo Antonini (1740-1821), architetto e incisore presso la Camera Apostolica, raffiguranti rosoni tratti dai monumenti più noti dell'antichità romana. Una serie di incisioni di rose architettoniche, raccolte nel primo volume del "Manuale di Varj Ornamenti per uso e commodo de' Pittori, Scultori, Architetti..." e composte secondo elaborate simmetrie radiali, cicliche o loro combinazioni. In esse domina una ricca ed elaborata natura vegetale, che l'Antonini individua in lacunari, cornici e capitelli, restituendola agli artisti suoi contemporanei:

"(...) usarono eziandio (gli Artefici dell'Antichità) la medesima diligenza, ed attenzione qualora, vollero far uso delle Piante, e de' Fiori, de' quali assai si valsero nell'adornare le loro ben intese opere di Architettura; riputando, che questi adornamenti fossero più sensibili a dilettare colla elegante varietà delle lor forme (...)".

Una natura, dunque, che si piega alle esigenze dei nuovi costruttori e decoratori del XVIII secolo, desiderosi di attingere agevolmente allo straordinario patrimonio di soluzioni ornamentali offerto dai monumenti e dalle rovine della città eterna. 


MANUALE
DI VARJ ORNAMENTI
TRATTI
DALLE FABBRICHE, E FRAMMENTI ANTICHI
PER USO, E COMMODO
De' Pittori, Scultori, Architetti,
Scarpellini, Stuccatori, Intagliatori di pietre e legni, Argentieri, Gioiellieri, Ricamatori, Ebanisti &c.
OPERA
RACCOLTA, DISEGNATA, ED INCISA
DA CARLO ANTONINI
VOLUME PRIMO
Che contiene la Serie de' Rosoni Antichi
esistenti in Roma











(Le immagini sono tratte dal sito: italianways.com)



lunedì 7 marzo 2016

Trame verdi

Pergolati di rose ed alberi di agrumi coltivati a spalliera sono i protagonisti di una collezione di opere grafico-pittoriche dedicate da chi scrive ad un affascinante giardino nei pressi di Pompei.
Disposte lungo i percorsi che disegnano l'ampio spazio verde antistante una villa seicentesca, oggi hotel di charme, delle strutture in legno sostengono rami di varietà antiche di limoni, cedri e pompelmi alternati a rose rampicanti. Dall'inverno alla primavera inoltrata, fino all'autunno, il visitatore può ammirare fioriture e fruttificazioni in un susseguirsi di intensi stimoli sensoriali.
A.T



Aurora Tazza
acquerello su cartone, cm 58 x 38,5
Roma, 2015. Collezione privata



Aurora Tazza
acquerello su cartone, cm 58 x 38,5
Roma, 2015. Collezione privata




Aurora Tazza
acquerello su cartone, cm 58 x 38,5
Roma, 2015. Collezione privata



venerdì 4 marzo 2016

Rosa 'Florentia': Tre variazioni sul tema

Una Rosa "di carattere" e tre diverse interpretazioni del suo stile vagamente scapigliato e anticonvenzionale.
Ibrido storico italiano (Julien Potin x semenzale) creato, negli anni dell'ultimo conflitto mondiale, dai fratelli Giacomasso di Torino, la Rosa 'Florentia', semidoppia arancione con sfumature gialle e carminio pallido, fu premiata con medaglia d'oro, a Roma, nel 1941.
A.T.

Rosa 'Florentia', Aurora Tazza 
acquerello su carta
Roma, 2008 (collezione privata)

Rosa 'Florentia', Aurora Tazza
studio ad acquerello e grafite su cartone (partic.) 
Roma, 2015
(dalla collezione di studi dell'autrice
dedicata alle Rose Storiche Italiane)

Rosa 'Florentia', Aurora Tazza
acquerello su carta
Roma, 2015 (collezione privata)